Recensione ATC SCM45a Monitor attivi da studio

atc monitor da studio-SCM45a

Perché quando parliamo di ATC ci viene in mente la parola “Qualità”? anche dopo tanti ascolti, nelle nostre canzoni preferite, si trova sempre qualcosa di nuovo di cui non c'eravamo accorti. Difficili da cogliere su altri monitor o cuffie.

Durante la demo dell'ATC SCM45a, abbiamo percepito più volte la pelle d'oca da come le canzoni suonano attraverso questi diffusori. Si assiste quasi ad un incantesimo nelle frequenze alte. Senza alcun DSP, sono molto ariose, cristalline e piacevoli anche a livelli estremi di volume, con il risultato di un affaticamento minimo dopo lunghe sessioni di ascolto o mix. La fascia bassa di frequenze invece è sempre molto stretta e focalizzata. Anche nelle sottofrequenze gli altoparlanti possono dare sfogo al volume generando una distorsione quasi impercettibile.

 

Design

L'SCM45a ha portato il vecchio design dei diffusori a tre vie ATC al livello successivo. Sono stati progettati con un Tri-AmpPack, consentendo ad ogni driver di avere il proprio amplificatore. Tutti gli amplificatori hanno carichi di potenza continui, con 150 Watt che vanno ai driver bassi, 60 Watt che vanno al mid driver e 25 Watts al driver delle frequenze alte.

L'SCM45a ha un design del layout perfettamente simmetrico, un altoparlante extra facilita la configurazione LCR. Grazie all'estetica a cupola midrange "unica ATC" da 3", sviluppa per l'ascoltatore un range più ampio di ascolto, di conseguenza l'area di lavoro sarà maggiore.

Rispetto all'ATC SCM25A, il nuovo design del 45 lascia spazio a un secondo driver da 6,5 ​​"a bassa frequenza, suddividendo il carico delle basse frequenze in due altoparlanti, riponendo minor stress ad ogni singolo driver e riducendo notevolmente la distorsione lineare da 20 Hz a 380 Hz. Ciò riduce anche la risposta a bassa frequenza (fino a 42 Hz), e aumenta l'uscita totale del singolo woofer di 3dB. L'SCM45a suonerà quindi più a lungo e manterrà l'intero spettro di frequenze cristallino, anche su canzoni con tanti bassi, che di solito sono quelli che sovraccaricano i diffusori.

SCM45APro recensione

L'SCM45a è inoltre il secondo diffusore ATC a includere il nuovo tweeter a doppia sospensione SH25-76S costruito internamente. Come si sa, i monitor ATC hanno da sempre un incredibile top-end, ma il miglioramento nel monitor dell' SCM45a che utilizza questo nuovo tweeter è davvero notevole. L'immagine stereo è molto ampia, ma ha anche un centro mono molto focalizzato. Nell'ascolto di alcuni grandi cantanti si può davvero sentire il dettaglio più fine della loro voce, i riverberi e i delay sono ampi e arieggiati, e le alte frequenze non infastidiscono mai le nostre orecchie. Il tutto supportato da un potente, focalizzato, low end e mid-range che ha mantenuto il suono SCM45a potente anche a bassi livelli di ascolto.

SCM45APro subwoofer recensione

Anche la risposta delle frequenze basse è assolutamente incredibile. Abbiamo messo alla prova i sub con diversi generi musicali. Prima col rock classico, che in genere non ha troppe informazioni sui bassi. Tracce come "Every Breath You Take" dei The Police o "Thriller" di Michael Jackson da sempre suonano un po "snelle" in quelle frequenze, ma non capita con l'SCM45a. Cassa della batteria forte e incisiva, ma anche più profonda di come si è abituati a sentirla.

Basse frequenze

Con l'SCM45a è possibile gestire una compensazione sulle basse. Vengono aggiunti 3dB attorno ai 40Hz. Quando abbiamo aumentato il volume, abbiamo percepito nuovi suoni mai sentiti prima, seppur si sia mantenuta l'organicità originale del mix. Il Bass Boost è accessibile attraverso un foro di accesso sul pannello posteriore dell'SCM45a, regolabile. Non usate un cacciavite, poiché la pressione metallica può danneggiare il trimmer del circuito stampato.

Nota: se si riporta l'amplificazione dei bassi su Flat, la calibrazione dei diffusori di fabbrica viene ripristinata.

Altre opzioni a prezzi comparabili che vale la pena considerare sono le Barefoot Sound MM27, le Kii Three Pro e le PMC IB1S-AIII. I punti di forza dell'ATC sono la sua presentazione midrange ben definita e accurata, che è in gran parte dovuta al meraviglioso driver proprietario midrange costruito dall'azienda. I punti deboli sono che ATC favorisce la precisione della gamma media rispetto agli elementi della gamma bassa di un mix. Questi ultimi sono più presenti sulle Barefoot o PMC, che hanno entrambe un'estensione a bassa frequenza.

I monitor ATC potrebbero non integrarsi bene con una piccola stanza. Vedi l'ATC SCM25A per un ingombro più ridotto o le Kii Three. Migliori opzioni per le stanze di piccole dimensioni poiché soddisfano esigenze di alta qualità in un ambiente più compatto.

Vai ai prodotti:
ATC SCM45A
Categoria Monitor da studio ATC