Avid S1, superficie di controllo - recensione e intervista

recensione superficie di controllo s1

Quest oggi abbiamo deciso di chiedere a Giuliano Romagnesi, chitarrista e compositore presso il suo studio, di raccontarci la sua esperienza con una importante superficie di controllo, la S1.

Ciao Giuliano, grazie di essere con noi.

  1. Innanzi tutto parla ci di te, del tuo studio e della tua esperienza

    Allora: Intanto vorrei dire quello che non sono: non sono un sound engineer. Sono un docente di musica e chitarra, chitarrista e compositore.
    L'approccio al recording dipende dal fatto di aver frequentato il biennio di Composizione per Musica Applicata alle Immagini presso il Conservatorio "Venezze" di Rovigo.

    Si sono aperte strade nuove ed è nata l'esigenza di produrre cose mie (senza appoggiarmi ad uno studio di registrazione se non per produzioni di un certo tipo) e di conseguenza acquistare attrezzatura investendo in un home recording per registrare in 5.1 e creare materiale audio-visivo.

  2. Perché hai scelto Avid S1 come superficie di controllo del tuo studio?

    Ho scelto l'S1 sostanzialmente per 2 motivi: avevo l'esigenza di una superficie di controllo piccola, che prendesse poco spazio. L'S1 ha dimensioni ridotte e si adatta perfettamente al mio home recording. Inoltre, essendo AVID, è perfettamente integrata con Pro Tools, la DAW che utilizzo di solito. Inoltre, volendo, si può collegare in serie con altre 3 S1.

  3. Qual’è la cosa che ti ha stupito maggiormente dell’S1?

    La facilità di utilizzo e la versatilità. Non ho avuto particolari problemi nell'utilizzo di S1 considerando che, come ho scritto in precedenza, ho veramente poca esperienza in fatto di studi di registrazione. Inoltre i fader motorizzati rispondono davvero molto bene.

  4. Se dovessi trovarci un punto debole, quale sarebbe?

    Se proprio vogliamo trovare un punto debole personalmente non mi sarebbe dispiaciuto che l'S1 permettesse un collegamento wi-fi. L'S1 funziona solo tramite cavo ethernet. I computers portatili ormai da anni non predispongono di una porta ethernet. Di conseguenza occorre acquistare a parte i vari adattatori (thunderbolt o usb).

  5. Come si integra l’Avid S1 nel tuo workflow?

    L'S1 si integra perfettamente con il mio workflow. L'utilizzo di una superficie di lavoro piccola e veloce permette di velocizzare molto le procedure di produzione e post-produzione. Inoltre io utilizzo quasi sempre Pro Tools, dunque c'é piena contabilità. Non ho avuto modo di sperimentare S1 con altre DAW, ma il protocollo EUCON è compatibile con le DAW più utilizzare.

 

Qui il video ufficiale di presentazione della superficie di controllo AVID S1.